Logo Agenzia Investigativa Dama

Contattaci su WhatsApp

Sicurezza personale
Tante le circostanze che possono minare la propria serenità, dalle minacce anonime a vere e proprie attività di stalking; anche un semplice sospetto su chi ci circonda può preoccuparci seriamente.
Recupero crediti
Il recupero crediti è una tipologia di servizio sempre più richiesta, sia da parte di aziende e banche che da parte di piccoli artigiani e di privati.
Sicurezza
Nel caso di eventi e manifestazioni – che per definizione radunano un gran numero di persone – il servizio di sicurezza, tutela e protezione svolge un ruolo sempre più decisivo e centrale.
Tradimenti coniugali
Dama Investigazioni Torino si occupa di rapporti informativi pre-post matrimoniali, controlli e accertamenti di infedeltà coniugale.
Tecnologia
Dama Investigazioni si serve di moderni microdroni con telecamera.

Whistleblowing

Sei un potenziale whistleblower e vuoi sapere come tutelarti? Sai cos’è il whistleblowing ma non cosa prevede la legge italiana in materia?

Se sono queste le domande che si agitano nella vostra mente facilmente sapete già chi sia un whistleblower o cosa sia un’attività di whistleblowing. Diciamo allora che in questo caso l’utilizzo della lingua inglese è quanto mai significativo…Questo concetto appartiene infatti, molto più alla società americana che non a quella italiana! In ogni caso un whistleblower è un individuo che decide di denunciare pubblicamente o presso le autorità competenti qualsivoglia attività illecita, svolta tanto all’interno del settore pubblico quanto all’interno di quello aziendale.

Cosa dice la legge

La prima legge italiana che si “occupa”, per così dire, della figura del whistleblower è la L. 190/2012, che all’articolo 1 comma 51 prende in esame il caso del “dipendente pubblico che segnala illeciti”, per il quale viene prevista, per la prima volta, una parziale forma di tutela. Ma dobbiamo aspettare il dicembre del 2017 per registrare l’entrata in vigore di una specifica legge sul whistleblowing. Si tratta della L. 179/2017 che contiene le disposizioni per la tutela di quei soggetti che decidano di segnalare reati o irregolarità di cui sono venuti a conoscenza nell’ambito lavorativo. E per la prima volta il raggio d’azione della legge si estende dal settore pubblico a quello privato. La ratio della norma è evidente: occorre tutelare i denuncianti spesso esposti a ritorsioni e incentivare le denunce ad ogni livello.

Il whistleblowing nel settore pubblico

Come già accennato la Legge 190/2012, faceva riferimento al “dipendente pubblico che segnala illeciti” e prevedeva una parziale forma di tutela.

La Legge 179/2017 fa un passo avanti e precisa a chi debba rivolgersi il whistleblower per presentare la propria denuncia in ambito pubblico, ovvero:

  • all’autorità giudiziaria
  • al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza
  • all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

Inoltre sancisce che il whistleblower non possa essere né sanzionato, né trasferito, né demansionato, come conseguenza della sua attività di denuncia. La legge prevede che in alcuni casi l’identità del denunciante non venga neanche divulgata (procedimenti penali con indagini preliminari ancora aperte, in fase istruttoria da parte della Corte dei Conti, nel caso di procedimenti disciplinari che necessitino di ulteriori accertamenti).
Tutta la legge va nel senso di rafforzare le tutele nei confronti di chi denuncia compreso il reintegro nel caso in cui l’azienda avesse già effettuato il licenziamento (senza essere troppo informata, evidentemente, su un ordinamento giuridico che addebita all’azienda la dimostrazione della mancanza di collegamento tra il licenziamento e l’attività di denuncia).

Il whistleblowing nel settore privato

L’estensione all’ambito privato è l’altra grande novità della L.179/2017 che, come già visto, tutela a più livelli la figura del whistleblower. A tal proposito la legge impone alle aziende di creare canali per presentare “segnalazioni” di atti illeciti o violazioni del modello di organizzazione. Oltre a quanto già segnalato a proposito del settore pubblico.

Chi viola le misure di tutela previste dalla legge sul whistleblowing è sottoposto a sanzioni esattamente come chi effettua segnalazioni infondate.

La nostra agenzia di investigazioni saprà offrirvi il giusto supporto, sia livello di consulenza legale che a livello di operatività, svolgendo le sole attività investigative idonee ad accertare la veridicità delle prove e delle testimonianze portate alla vostra attenzione.

Contattaci al numero verde gratuito 800168795 per ricevere una consulenza ed un preventivo.

Per informazioni compila il form sottostante, facendolo: inserirai i dati direttamente nei nostri software, pertanto la gestione sarà sicura e veloce!