Logo Agenzia Investigativa Dama

Contattaci su WhatsApp

Sicurezza personale
Tante le circostanze che possono minare la propria serenità, dalle minacce anonime a vere e proprie attività di stalking; anche un semplice sospetto su chi ci circonda può preoccuparci seriamente.
Recupero crediti
Il recupero crediti è una tipologia di servizio sempre più richiesta, sia da parte di aziende e banche che da parte di piccoli artigiani e di privati.
Sicurezza
Nel caso di eventi e manifestazioni – che per definizione radunano un gran numero di persone – il servizio di sicurezza, tutela e protezione svolge un ruolo sempre più decisivo e centrale.
Tradimenti coniugali
Dama Investigazioni Torino si occupa di rapporti informativi pre-post matrimoniali, controlli e accertamenti di infedeltà coniugale.
Tecnologia
Dama Investigazioni si serve di moderni microdroni con telecamera.

Tradimento, adulterio e infedeltà coniugale

Il tradimento e l’infedeltà coniugale rappresentano un altro ambito di indagine sempre più ampio che richiede, in prima istanza, un approfondimento di tipo normativo.

Tutti sanno, infatti, a grandi linee di cosa si tratta, ma forse non tutti sanno esattamente quali siano i “confini” oltre i quali si può parlare di adulterio e quali siano le implicazioni a livello legale.

Cosa dice la legge

Quando due persone decidono di contrarre un matrimonio assumono diritti e doveri reciproci, come prescritto nell’art 143 del Codice civile:
“Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal matrimonio deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia.”

Quando si può parlare dunque di infedeltà coniugale?

Oggi l’infedeltà coniugale non coincide più con il semplice tradimento. L’obbligo di fedeltà è diventato un concetto ben più esteso e la Cassazione ha precisato che la fedeltà:
“consiste nell’impegno che ricade su ciascun coniuge, di non tradire la fiducia reciproca ovvero di non tradire il rapporto di dedizione fisica e spirituale tra i coniugi”.

E aggiunge che:
la fedeltà affettiva diventa componente di una fedeltà più ampia che si traduce nella capacità di saper sacrificare le scelte personali a quelle imposte dal legame di coppia e dal sodalizio che su di esso si fonda”.

Infedeltà coniugale, amor platonico e social network

L’infedeltà coniugale o “tradimento” non si palesa, dunque, solo attraverso rapporti sessuali extraconiugali. L’orientamento della giurisprudenza più recente ha fatto “scattare” l’infedeltà anche nei casi di relazioni sentimentali o virtuali e l’addebito per colpa nel caso di relazioni che sono nate e si sono “consumate” sui social network come, ad esempio, Facebook.
La suprema Corte con la sentenza 9287/97 ha affermato che:
“sussistono i presupposti della separazione con addebito a carico del coniuge che, pur senza porre in essere un adulterio reale, intrattenga con un estraneo una relazione platonica, che in considerazione degli aspetti esteriori con cui il sentimento è coltivato e dell’ambiente ristretto in cui i coniugi vivono, dia luogo ad un plausibile sospetto di infedeltà, comportando offesa alla dignità e all’onore dell’altro coniuge.

Per i giudici è punibile anche l’amore platonico qualora venga accertato che la crisi coniugale è riconducibile a questo comportamento (contrario ai doveri matrimoniali).

Un’altra sentenza della Corte di Cassazione civile – Sezione I, 7 settembre 1999, n. 9472 – ha definito violazione dei doveri matrimoniali del coniuge anche l’adulterio che non si consuma a causa della mancata corrispondenza da parte del terzo.

Quindi, quando l’infedeltà coniugale può essere causa di addebito in sede di separazione?

L’infedeltà coniugale può essere motivo di addebito in sede di separazione se:

  • è causa della crisi dell’unione (indipendentemente dal piano su cui si è consumata)
  • è provata.

L’art. 151 del Codice Civile prevede che il giudice possa stabilire a quale coniuge sia addebitabile la separazione. Si verifica in questo caso la c.d. separazione con addebito, ovvero una separazione caratterizzata dal riscontro che uno dei coniugi ha avuto comportamenti contrari agli obblighi coniugali.

Quali sono le conseguenze di una separazione con addebito

La pronuncia di addebito comporta:

  • la perdita del diritto al mantenimento,
  • la perdita del diritto all’assistenza previdenziale
  • può influire sulla quantificazione dell’assegno in fase di divorzio e dei diritti successori in capo al coniuge “colpevole”.

A quest’ultimo spetteranno eventualmente gli alimenti, ove ne ricorrano i presupposti (art. 438 c.c.).

Come impostare correttamente un’indagine su infedeltà coniugale e tradimento

L’indagine su tradimento e infedeltà coniugale richiede, dal nostro punto di vista, una particolare sensibilità e ha inizio con un colloquio riservato tra l’agenzia ed il Cliente, durante il quale è necessario condividere tutte le informazioni utili a predisporre le linee guida delle indagini investigative.

In secondo luogo, la nostra agenzia seleziona e fornisce le prove più idonee ad essere utilizzate in sede giudiziaria.

La nostra relazione finale potrà essere utilizzata dal vostro avvocato sia in sede giudiziale che extragiudiziale.

Contattaci al numero verde gratuito 800168795 per ricevere una consulenza ed un preventivo.

Per informazioni compila il form sottostante, facendolo: inserirai i dati direttamente nei nostri software, pertanto la gestione sarà sicura e veloce!